I garan­ti del­la fre­schez­za di Bianchi: Pietro Zanoli e la Limmat

Attuali spe­cia­li­tà di Bianchi, par­te 2

Lo sape­va­te che, quan­do Bianchi ave­va anco­ra il suo nego­zio nel cen­tro del­la città, il Limmat era qua­si una gar­an­zia di fre­schez­za per i pesci d’ac­qua dol­ce di Bianchi? Allora non era faci­le ref­ri­ger­a­re i pesci per la ven­di­ta e quin­di veni­va­no man­te­nuti vivi il più a lun­go pos­si­bi­le. Oltre a uno sta­g­no a Opfikon e un pic­co­lo alle­va­men­to nel Canton Ticino, si usa­va pro­prio il fiume Limmat. Anzi, per meglio dire, un baci­no gal­leg­gi­an­te di fron­te al nego­zio nel­la Marktgasse, che ospita­va car­pe, tro­te e anguille.

Pietro Zanoli, l’addetto al bacino

Ne era responsa­bi­le il signor Pietro Zanoli. Era l’ad­det­to ai pesci. Si era tras­fe­ri­to in Svizzera insie­me al fratel­lo Isaia a duran­te la gran­de onda­ta migra­to­ria degli ita­lia­ni. I due fratel­li non per­se­ro tem­po e si can­di­dar­o­no subi­to da Bianchi. Isaia abita­va con la moglie e i due fig­li sopra il nego­zio del­la Marktgasse, dove Pietro ave­va una sua stan­za. Più vol­te al gior­no pre­le­va­va con le mani i pesci dal Limmat che si tro­va­va­no in un’im­bar­ca­zio­ne sta­zio­na­ria (più che alt­ro un gom­mo­ne fis­sa­to in acqua). Non di rado capita­va che le anguil­le si libe­r­as­se­ro sci­vo­lan­do olt­re il bordo sul­la ban­chi­na del Limmat. Pietro allo­ra impre­ca­va for­te in ita­lia­no e dava la cac­cia alle anguil­le, off­ren­do ogni vol­ta ai pas­san­ti uno spetta­co­lo inaspet­ta­to. A par­te le impre­ca­zio­ni, Pietro non per­de­va mai la cal­ma e per fare il suo lavoro se necessa­rio fer­ma­va anche i tram.

Tutti ama­va­no la famiglia Zanoli, non solo Pietro, anche suo fratel­lo Isaia, che più tar­di dires­se la pesche­ria nel­la Marktgasse, e la moglie, che ges­ti­va la pro­du­zio­ne. Il saba­to si tras­corr­e­va nel­lo Schrebergarten e la dome­ni­ca si anda­va in chie­sa. E lun­edì Pietro, rin­fran­ca­to, tor­na­va a toglie­re i car­bo­ni dal fuo­co – anzi i pesci dal Limmat – per la cli­en­te­la esigente.