Tofu, perché no?

Con l’aumentare della cosci­enza ecolo­gica anche la nostra alimen­ta­zione diventa più varia. Apprezziamo la qualità dei generi alimen­tari e cerchiamo una produ­zione etica e sosteni­bile. Vogliamo sapere da dove proviene quello che mangiamo. Chi cerca un prodotto conve­ni­ente ma non per questo scadente per qualità e sosteni­bi­lità, può inser­ire il tofu in una dieta equi­li­brata.

Ormai i prodotti vege­ta­riani e vegani come il tofu non vengono più consu­mati solo dai vege­ta­riani o vegani. Questi alimenti vege­tali sono stati ormai scoperti anche da gran parte dal grande pubblico. In realtà il tofu esiste da tempo. È origi­na­rio dell’Asia, proba­bilmente della Cina, dove da mill­enni è parte inte­grante dell’alimentazione.

Si ricava dai semi di soia e si presta a molti impieghi. Cotto al vapore, arrostito, alla griglia o fritto, è un ottimo ingre­diente per una portata princi­pale sost­an­ziosa. La varietà di tofu seta, più morbida, è impie­gata per sosti­tuire le uova e i latti­cini. Si presta per la cottura al forno o per gelati e ricette alla crema. Panna cotta, tira­misù, mousse al cioc­co­lato, chees­e­cake sono tutte ricette che si possono preparare con il tofu anzi­ché con il latte e la panna. Il «tofu stra­paz­zato» sosti­tuisce addi­rit­tura l’uovo per cola­zione.

Il tofu è ricco di prote­ine e sazia molto. Contiene preziosi aminoacidi di cui il nostro orga­nismo neces­sita per lo sviluppo dei muscoli e il rinno­va­mento cellu­lare. Bisogna ammet­tere che se non è condito è piut­tosto insi­pido, ma con un po’ di crea­ti­vità in cucina, con le spezie e la prepa­ra­zione adatte sviluppa sapori squi­siti, aromi tostati e varie consis­tenze, da croccante a morbido.

Per il tofu, come per tutti gli altri alimenti, è quindi importante acquis­tare prodotti regio­nali. La ditta Bianchi acquista i suoi prodotti da produt­tori di soia e tofu svizzeri sosteni­bili e non prove­ni­enti da mono­col­ture o trans­ge­nici.

Versatile, nutri­ente ed ecolo­gico, il tofu fa parte della moderna cultura gastro­no­mica ed è una squi­sita alter­na­tiva per un pasto a base di ingre­dienti vege­tali, non solo nella cucina asia­tica.